Come Scegliere il Condizionatore Portatile

Il condizionatore portatile è un prodotto che può essere utilizzato sia per riscaldare casa ma soprattutto per emettere aria fredda. Solitamente queste unità non sono appese al muro, non necessitano quindi di installazione e pertanto possono essere spostate da una stanza all’altra, all’occorrenza.

Prima di scegliere un condizionatore portatile è giusto precisare che la scelta non dovrà ricadere obbligatoriamente sulla tipologia monoblocco o sulla tipologia con split, esistono anche i condizionatori portatili senza tubo esterno.

 

Condizionatori Portatili: Quali sono le differenze?

Il condizionatore portatile monoblocco è rappresentato da una sola unità e possiede un tubo che dovrà essere collocato obbligatoriamente all’esterno della camera in cui verrà utilizzato.

Il condizionatore portatile con split è invece formato da due unità, troviamo infatti l’unità compressore e, come può essere facilmente intuibile dal nome, l’unità split. Il compressore andrà posizionato all’esterno della camera, lo split all’interno. Questo è il modello che più si assomiglia ai modelli tradizionali, quelli fissi che siamo soliti installare sul muro dell’abitazione. In ogni caso il compressore è di piccole dimensioni e quindi non dobbiamo preoccuparci troppo per spostarlo.

Il condizionatore portatile senza tubo esterno dovrebbe essere invece la soluzione più comoda tra quelle presentate. Chi non vorrebbe un condizionatore da poter spostare da una stanza all’altra senza dover avere un fastidioso tubo? In realtà non esiste un vero e proprio modello di questo tipo ma è possibile adattare quelli già esistenti in modo tale da soddisfare comunque l’esigenza di avere aria calda o fredda e di evitare di avere il tubo in giro per casa. Le soluzioni per evitare di utilizzare il tubo esterno sono principalmente due. La prima sarebbe quella di effettuare un foro nel muro in modo tale da far combaciare il foro di uscita dell’aria del condizionatore portatile così che non sia necessario utilizzare il fastidiosissimo tubo. La seconda soluzione sarebbe quella di acquistare un modello di condizionatore portatile dotato di un condensatore interno ad acqua. In questo caso però il condizionatore dovrà essere allacciato alla rete idrica, si tratta di un allaccio simile a quello della lavatrice.

 

Vantaggi dei Condizionatori Portatili

Il primo vantaggio di un condizionatore portatile è sicuramente quello di poterlo trasportare da una stanza all’altra o volendo, qualora se ne acquistasse uno di dimensioni ridotte, si potrà facilmente trasportare anche da un’abitazione ad un’altra.

Il secondo vantaggio è quello relativo ai costi. Nella maggior parte dei casi è possibile risparmiare, talvolta anche tanto, acquistando un modello portatile piuttosto che un condizionatore fisso. Attualmente il prezzo di un condizionatore portatile economico si aggira intorno ai 250€, per un buon modello si può arrivare a spendere al massimo 500€ mentre per quelli più tecnologici, solitamente gli ultimi modelli, è possibile arrivare a spendere anche mille euro.

 

Quale Marca Scegliere?

Come per ogni prodotto tecnologico anche in questo settore sono davvero tante le marche presenti, quale marca scegliere, quali sono le più affidabili in questo settore?

Sicuramente il modello più affermato, e soprattutto più conosciuto, è il Pinguino De Longhi. Si tratta sicuramente id un ottimo prodotto ma ricordiamo che vi sono anche altri buonissimi articoli, talvolta anche più economici, prodotti dalla Zephir, dalla Argo e dalla Olimpia Splendid.